CIE - Carta di identità elettronica

Da lunedì 15 Gennaio 2018 il Comune di Monte San Pietro provvede al rilascio della CIE – Carta di Identità Elettronica, così come stabilito dal D. Min. Interno del 23/12/2015. Il rilascio della CIE è a cura del Ministero dell’Interno, in collaborazione con l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

La CIE ha le dimensioni di una carta di credito e può essere utilizzata sia in Italia sia all’estero anche per richiedere un’identità digitale su SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale, che consente, a sua volta, l’accesso ai servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni.

Dal 21 maggio 2018 non sarà più necessario fissare l’appuntamento.
Nel caso i dati dell’interessato presenti nelle banche-dati ministeriali non siano aggiornati e allineati, potrebbe non essere possibile acquisire e inoltrare la richiesta della carta di identità nell'immediato.

Per il rilascio della CIE, è previsto un costo di euro 22,00 a carico dell’interessato, da pagare in contanti presso il Comune.

La CIE non è rilasciata al momento, ma viene recapitata all'indirizzo indicato dall’interessato entro 6 giorni lavorativi dalla data di invio della richiesta oppure può essere ritirata c/o l'URP.

Con l’introduzione della CIE non è più possibile rilasciare la carta di identità nel tradizionale formato cartaceo, salvo che per reali e documentati casi di urgenza (salute, viaggio, consultazioni elettorali e partecipazione a gare o concorsi pubblici) o ai cittadini iscritti all’A.I.R.E. – Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero.

Chi possiede una carta di identità cartacea o elettronica in corso di validità non è tenuto a sostituirla fino a scadenza.

Documentazione necessaria:

  • 1 fototessera recente, conforme alle norme ICAO (il viso deve essere ben visibile), (file adobe pdf, 185 kb);
  • la carta d’identità precedente;
  • È consigliabile, all’atto della richiesta, munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione;
  • È necessaria la presenza del diretto interessato;
  • In caso di smarrimento o furto occorre la denuncia in originale di smarrimento/furto assieme ad altro documento di riconoscimento.

 Casi particolari

  • PER I MINORI: il D.L. n. 70/2011 ha previsto il rilascio della carta di identità ai minori, stabilendo una validità temporale di tale documento diversa a seconda dell'età del minore: per i minori di anni tre ha una validità di tre anni, mentre quella rilasciata ai minori di età compresa fra i tre ed i diciotto anni ha una validità di cinque anni, e scadrà il giorno del compleanno successivo i tre o i cinque anni dall'emissione. Se il richiedente è un minore, la dichiarazione di validità per l’espatrio deve essere sottoscritta da entrambi i genitori esercenti la potestà, nel caso uno dei due genitori sia impossibilitato a recarsi personalmente presso i nostri uffici può sottoscrivere l'atto di assenso all'espatrio (file adobe pdf, 36 Kb) allegando fotocopia della propria carta di identità.
    Il minore può firmare la propria carta di identità solo dopo il compimento dei dodici anni. Le nuove disposizioni prevedono che per il minore di anni quattordici l'uso della carta di identità ai fini dell'espatrio sia subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei due genitori o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato - su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l'assenso o l'autorizzazione, convalidata dalla questura o dalle autorità consolari - il nome della persona, dell'ente o della compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato, analogamente a quanto previsto per il passaporto. Inoltre ai sensi dell'art. 40 del D.L. 1/2012 è previsto che la carta di identità valida per l'espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni quattordici possa riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci
  • VALIDITA' PER L'ESPATRIO: la carta d'identità può essere valida o non valida per l'espatrio (in quest'ultimo caso sul documento viene apposta una specifica dicitura). La validità per l'espatrio viene richiesta al momento del rilascio, sulla base di una apposita dichiarazione resa dall'interessato. La carta di identità valida per l’espatrio consente in genere l’ingresso nei Paesi dell'UE, per maggiori e più dettagliate informazioni prima di partire si consiglia sempre di consultare il sito www.viaggiaresicuri.mae.aci.it selezionando il Paese che vi interessa e la sezioni "visti e valute".
  • CITTADINI NON RESIDENTI: Le persone non residenti, ma solo dimoranti a Monte San Pietro, che sono impossibilitate a richiedere la carta di identità presso il Comune di residenza, prima di fissare l’appuntamento, devono contattare l'Ufficio Relazioni con il Pubblico che provvederà a richiedere la documentazione necessaria. All'appuntamento deve presentarsi il titolare della carta di identità anche se minore.
    In caso di persona affetta da infermità, si invitano gli interessati a contattare l'ufficio per concordare le modalità di rilascio.

  • CITTADINI STRANIERI: i cittadini stranieri residenti possono richiedere la carta d’identità non valida per l’espatrio presentando all’ufficio il permesso di soggiorno e una foto.

 

Per ulteriori informazioni:
Circ. Min. Interno 4 del 03/04/2017 (file adobe pdf, 379 Kb)
D. Min. Interno del 23/12/2015
http://www.cartaidentita.interno.gov.it/ 

 

Per prenotare un appuntamento: https://agendacie.interno.gov.it/GestioneAccountAction.do?codop=logOut 

Passaporto

L’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Monte San Pietro assiste il cittadino nella compilazione della documentazione da presentare alla Questura di Bologna per il rilascio del Passaporto.

A chi interessa

Tutti i cittadini italiani.

NEWS: Dal 25/11/2010 è attivo il sistema AGENDA PASSAPORTO: prenotazione online per il rilascio del passaporto elettronico con impronta digitale, per agevolare il cittadino nello svolgimento di tutti gli adempimenti correlati al rilascio del passaporto e consente agli interessati di registrarsi ed inoltrare, direttamente via web, la domanda tesa ad ottenere il passaporto elettronico, prenotando contestualmente l'appuntamento, presso gli Uffici di Polizia competenti, per l'acquisizione delle impronte digitali nel giorno e nell'ora desiderati.I cittadini potranno accedere e registrarsi direttamente al sito: https://www.passaportonline.poliziadistato.it/ ottenendo ricevuta di avvenuta registrazione dall'indirizzo di posta elettronica passaportonline@poliziadistato.it

 

IMPORTANTE: Dal 26 ottobre 2006 possono entrare o transitare negli Stati Uniti in esenzione di visto i titolari di passaporto elettronico emesso a partire dal 26/10/2006, i titolari di passaporto con foto digitale rilasciato prima del 26/10/2006, i titolari di passaporto a lettura ottica rilasciato o rinnovato prima del 26/10/2005. Inoltre si ricorda che i minori potranno beneficiare del Visa Waiver Program solo se dotati di passaporto individuale, non essendo sufficiente la loro iscrizione sul passaporto dei genitori.

Cosa serve

  • 2 fototessere formato 35 mm X 45 mm, s. identiche e recenti, con sfondo uniforme, frontali, senza espressione, senza mostrare i denti, senza indossare gli occhiali da vista anche se si portano abitualmente (il viso deve essere ben visibile).

  • Un contrassegno telematico da € 73,50 acquistabile come sempre nelle rivendite di valori bollati. L'importo è cambiato dal 24 Giugno 2014 con la conversione in Legge del decreto Irpef. Va acquistato per il rilascio del passaporto ordinario, incluso il rilascio a favore di minori. N.B. CHI AVESSE GIA' ACQUISTATO IL CONTRASSEGNO TELEMATICO DA € 40,29 DOVRA' INTEGRARLO CON UN ULTERIORE CONTRASSEGNO TELEMATICO DA € 33,21.

  • La ricevuta di pagamento di € 42.50 per il passaporto ordinario, si veda la circolare del Ministero dell'Interno (file adobe pdf, 889 Kb).
    Il versamento va effettuato esclusivamente mediante bollettino di conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell'Economia e delle Finanze - Dipartimento del tesoro. La causale è: "importo per il rilascio del passaporto elettronico". Vi consigliamo di utilizzare i bollettini pre-compilati distribuiti dagli uffici postali

  • Documento di riconoscimento valido;

  • Passaporto scaduto (per coloro che ne sono in possesso);

Per i minori

Il minore si deve dotare di un passaporto individuale, pertanto non è più possibile per il genitore iscrivere il figlio minore sul proprio passaporto.

  • Per i minori la procedura prevede che dal 25 novembre 2009 vengano acquisite le impronte dal compimento dei 12 anni di età.

  • Ricordiamo che gli importi da versare per il rilascio del passaporto per un minore (bollettino di C/C e contrassegno telematico) sono gli stessi dei maggiorenni.

  • Il genitore che al compimento del 10° anno del minore ha ancora iscritto il figlio dovrà provvedere a far apporre la foto del minore sul proprio passaporto valido presentandosi col certificato o l'estratto di nascita viene rilasciato dal comune di residenza del minore.

  • Per richiedere il passaporto per il figlio minore è necessario l'assenso di entrambi i genitori (coniugati, conviventi, separati o divorziati). Questi devono firmare l'assenso presso l'ufficio in cui si presenta la documentazione. In mancanza dell'assenso viene richiesto il nulla osta del giudice tutelare.

  • Se l'altro genitore è impossibilitato a presentarsi per la dichiarazione, può allegare una fotocopia del documento firmato in originale e il suo assenso scritto.

  • Se il minore di anni 14 viaggia con i genitori (anche uno soltanto) non è necessario che al passaporto del minore sia allegata la dichiarazione di accompagno in quanto i dati anagrafici (anche in inglese e francese) dei genitori viventi sono indicati alla pg.5 del nuovo libretto del passaporto a 48 pagine. Per ragioni di natura giuridica, religiosa, sociale o altro a richiesta di un genitore o su disposizione dell'Autorità Giudiziaria i dati anagrafici potranno essere omessi o depennati. Per tutti gli accompagnatori diversi dai genitori che siano autorizzati dai genitori (dichiarazione di assenso) non è prevista l'iscrizione obbligatoria (es.nonni) sul libretto.

  • Pertanto ogni volta che il minore di anni 14 si dovrà recare all'estero con un accompagnatore diverso dai genitori sarà necessario, da parte di questi ultimi, sottoscrivere la dichiarazione di accompagno che resterà agli atti della questura la quale provvederà a rilasciare un modello unificato che l'accompagnatore presenterà alla frontiera insieme al passaporto del minore in corso di validità.

Validità passaporto per minori

Per poter garantire una maggiore individualità e sicurezza ai minori la normativa prevede due diverse tempi di validità del documento in modo da aggiornare la fotografia del titolare.
La validità temporale del passaporto per i minori varia in base a delle fasce di età.

  • Minore da 0 a 3 anni: validità triennale.

  • Minore dai 3 ai 18 anni: validità quinquennale.

Indicazioni

Se si richiede un passaporto per un minore la domanda di rilascio sarà firmata dai genitori che dovranno presentare anche l'assenso al rilascio. Il conto corrente per il pagamento del passaporto deve essere eseguito a nome del minore.

  • Per recarsi negli U.S.A. ed usufruire del programma Visa - Waiver Program, il minore deve avere un passaporto personale.

  • I minori di 10 anni che utilizzano il passaporto individuale devono viaggiare con uno dei genitori o con chi ne fa le veci.

  • Diversamente, deve essere riportato il nome della persona o dell'ente cui il minore viene affidato sullo stesso passaporto o in una dichiarazione di accompagno, sottoscritta da chi esercita sul minore la potestà e vistata dagli organi competenti al rilascio del passaporto.

 

Quanto costa

  • Versamento di € 42,50 intestato a:  Ministero dell’economia e delle finanze – dipartimento del tesoro con, con causale “importo per il rilascio del passaporto elettronico”.
  • Marca per passaporti da € 73,50

A chi rivolgersi

Questura di Bologna - Ufficio Passaporti:
Piazza Galilei n. 7 - Tel. 051/6401634,

Orari di apertura: Dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 12,30.

 

Carta d'identità cartacea

Da lunedì 15 Gennaio 2018 il Comune di Monte San Pietro provvede al rilascio della CIE – Carta di Identità Elettronica, così come stabilito dal D. Min. Interno del 23/12/2015. Il rilascio della CIE è a cura del Ministero dell’Interno, in collaborazione con l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.
La CIE ha le dimensioni di una carta di credito e può essere utilizzata sia in Italia sia all’estero anche per richiedere un’identità digitale su SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale, che consente, a sua volta, l’accesso ai servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni. 
Per richiedere la CIE occorre prenotare un appuntamento, uno per ciascuna persona che deve richiedere la carta di identità, presso il Comune. 
Per tutte le informazioni si veda la sezione dedicata.

Con l’introduzione della CIE non è più possibile rilasciare la carta di identità nel tradizionale formato cartaceo, salvo che per reali e documentati casi di urgenza (salute, viaggio, consultazioni elettorali e partecipazione a gare o concorsi pubblici) o ai cittadini iscritti all’A.I.R.E. – Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero.

Per la carta di identità cartacea occorrono:

  • 3 fototessera identiche e recenti, con sfondo uniforme, frontali, senza espressione, senza mostrare i denti, senza indossare gli occhiali da vista anche se si portano abitualmente (il viso deve essere ben visibile), (file adobe pdf, 185 kb);
  • La carta d’identità precedente;
  • È necessaria la presenza del diretto interessato;
  • In caso di smarrimento o furto occorre la denuncia in originale di smarrimento/furto assieme ad altro documento di riconoscimento.

Quanto costa

  • Rinnovo o primo rilascio € 5.42

Casi particolari

  • PER I MINORI: il D.L. n. 70/2011 ha previsto il rilascio della carta di identità ai minori, stabilendo una validità temporale di tale documento diversa a seconda dell'età del minore: per i minori di anni tre ha una validità di tre anni, mentre quella rilasciata ai minori di età compresa fra i tre ed i diciotto anni ha una validità di cinque anni, e scadrà il giorno del compleanno successivo i tre o i cinque anni dall'emissione. Se il richiedente è un minore, la dichiarazione di validità per l’espatrio deve essere sottoscritta da entrambi i genitori esercenti la potestà, nel caso uno dei due genitori sia impossibilitato a recarsi personalmente presso i nostri uffici può sottoscrivere l'atto di assenso all'espatrio (file adobe pdf, 36 Kb) allegando fotocopia della propria carta di identità.
    Il minore può firmare la propria carta di identità solo dopo il compimento dei dodici anni. Le nuove disposizioni prevedono che per il minore di anni quattordici l'uso della carta di identità ai fini dell'espatrio sia subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei due genitori o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato - su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l'assenso o l'autorizzazione, convalidata dalla questura o dalle autorità consolari - il nome della persona, dell'ente o della compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato, analogamente a quanto previsto per il passaporto. Inoltre ai sensi dell'art. 40 del D.L. 1/2012 è previsto che la carta di identità valida per l'espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni quattordici possa riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci
  • VALIDITA' PER L'ESPATRIO: la carta d'identità può essere valida o non valida per l'espatrio (in quest'ultimo caso sul documento viene apposta una specifica dicitura). La validità per l'espatrio viene richiesta al momento del rilascio, sulla base di una apposita dichiarazione resa dall'interessato. La carta di identità valida per l’espatrio consente in genere l’ingresso nei Paesi dell'UE, per maggiori e più dettagliate informazioni prima di partire si consiglia sempre di consultare il sito www.viaggiaresicuri.mae.aci.it selezionando il Paese che vi interessa e la sezioni "visti e valute".
  • CITTADINI NON RESIDENTI: La carta d’identità può essere rilasciata anche ai non residenti: occorre presentare domanda all’Ufficio Relazioni con il Pubblico e quindi attendere il nulla-osta da parte del Comune di residenza.

  • CITTADINI STRANIERI: i cittadini stranieri residenti possono richiedere la carta d’identità non valida per l’espatrio presentando all’ufficio il permesso di soggiorno e tre foto.

  • RILASCIO A DOMICILIO: le persone con problemi di deambulazione possono chiedere il rilascio o il rinnovo a domicilio: una persona maggiorenne dovrà recarsi all'Ufficio Relazioni con il Pubblico con tre foto e i dati della persona che richiede il rilascio; un incaricato si recherà poi al domicilio del richiedente per la consegna della carte e l'apposizione della firma.